Sceneggiatura di una vita qualunque. Luci e ombre di Delfina Carmona

ArtobjectsPhotography

Vedo la vita come se fosse un film, vivo la mia quotidianità in modo artistico dove scrivo la sceneggiatura di ciò che accade al mio personaggio passo dopo passo.

Delfina Carmona

Ombre suggestive, scorci estetici, oggetti colorati, silhouettes nitide, fiori freschi, piante, vasi, candele profumate. Un mondo variopinto dai colori tenui e profondi si fonde con le luci calde e corpose del sole pomeridiano – per mettere in scena la vita di Delfina Carmona.

Una vita come le altre – si direbbe – ma che, attraverso gli occhi della fotografa argentina, si impregna di magia, seduzione e fascino, tale da acquisire gli aspetti di una realtà quasi surreale e mistica. Ma nel mondo incantato di Delfina Carmona, nulla è al di fuori della mera quotidianità.

Tutto è reale, tutto è concreto e tangibile. Semplicemente, gli occhi di Delfina la percepiscono e ce la restituiscono in maniera diversa, in un susseguirsi di proiezioni visive che scorgono lo straordinario nell’ordinario.

Con un background nel mondo del teatro, Delfina Carmona è fotografa, art director e content creator a Buenos Aires, in Argentina.

Una volta approdata sui social (in particolare su Instagram), Delfina comincia a trasmettere e condividere la sua personale visione artistica direttamente dalle sue mura domestiche, riuscendo così a conquistare il suo pubblico e rendersi riconoscibile fra milioni di artisti grazie ai suoi iconici scatti.

Caldi, autentici, reali, suggestivi, facilmente riconoscibili per i toni pescati che li dominano, per la minuziosa disposizione degli oggetti nello spazio – al fine di creare incantevoli giochi di luce e ombra.

Lo scopo della fotografa è quello di ricreare attraverso la sua fotografia, piccoli scenari e performance dove autoritratti, composizioni con oggetti e ombre diventano la sua personale forma di espressione, una sintesi di se stessa.

La ricerca di un linguaggio tutto suo, l’estetica che ha sviluppato sono diventati un vero e proprio marchio di fabbrica per l’artista.

One day I had a camera in my hands and I realized that I could express everything regarding with my feelings, all my states and thoughts in a very honest and pure way and that was all, it was the beginning and the constant pursuit.

Delfina Carmona

Le fonti di ispirazioni di Delfina sono niente meno che gli oggetti della sua quotidianità, le luci, i colori, la musica, il cinema, le parole, le persone, i luoghi comuni.

Così come Baudelaire amava osservare i passanti, le folle della città, le persone nelle loro abitazioni per cercare di prefigurarsi le loro esistenze e le loro storie – così fa Delfina.

I feel inspired every day by the work of many people, especially when it is genuine and when I can make the person behind me visible, know about what they do. The strength comes from me, from my personal story and experience, from the day-to-day experiences, the transits, the anecdotes.

Delfina Carmona

La sua coerenza narrativa nell’offrire lo spettacolo della sua routine fa sì che ci si affezioni a lei, alla sua vita, alle sue storie, ai suoi racconti trasposti come una pellicola cinematografica, ma impregnati di una quotidianità inebriante.

Si dice che “nella vita è tutta una questione di prospettive”. Delfina Carmona ne è la più grande riprova.

Foto Copyright: Delfina Carmona – delficarmona.com@delfinacarmona

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Portraits, Delfina Carmona.
Articolo di Giuditta Duranti

Giuditta Duranti

Vivo per scrivere, scrivo per vivere. Fotografo per passione. Da sempre innamorata dell'arte e della letteratura, mi diletto con zelo e passione a narrare le vicende del mondo e a immortalarne i momenti più belli.

Scopri altri post
Sull'estetica intimista delle fotografie di Li Hui

Sull’estetica intimista delle fotografie di Li Hui

Cieli rosa e riflessi magici, gli scatti di Joel Thorpe

Cieli rosa e riflessi magici, gli scatti di Joel Thorpe

La città misteriosa che ricorda Stranger Things di Mark Broyer

La città misteriosa che ricorda Stranger Things di Mark Broyer

Swiss pass, i passi di montagna fotografati da Tom Hegen

Swiss pass, i passi di montagna fotografati da Tom Hegen

Color Therapy, il mondo a colori di Paolo Pettigiani

Color Therapy, il mondo a colori di Paolo Pettigiani

Fotografia messa in scena, i ritratti di Christian Tagliavini

Fotografia messa in scena, i ritratti di Christian Tagliavini

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati