Le ultime nate in casa Artemide

Nata nel 1959 dallo spirito creativo e imprenditoriale di Ernesto Gismondi e Sergio Mazza, Artemide è ancora oggi un’azienda specializzata nel settore dell’illuminazione che rappresenta una delle tante eccellenze italiane del design.

Un’azienda che nel corso della sua storia ha vinto numerosi compassi d’oro e che ha inventato oggetti icona riconoscibili a livello globale. Come la Tolomeo ad esempio, qui disponibile nello shop vintage degli amici di Retello.

La storia è la storia però. Quello che fa grandi le aziende come Artemide è anche la capacità di innovarsi e guardare al futuro con prodotti e storie nuove. Come le ultime nate in questo 2020 che vi raccontiamo qui di seguito.

Bontà di Davide Oldani

Una nuova lampada portatile che riflette sull’interazione tra luce, cibo e convivialità, interagendo con gli elementi della tavola. “Bontà svela i suoi segreti quando la porti in tavola, è una luce di cui scopri la magia quando si combina con il cibo”, racconta Davide Oldani.

Un corpo in vetro bianco opalino diffonde la luce per creare una morbida atmosfera e nel suo incavo superiore si inserisce una ciotola in vetro per accogliere cibi da condividere.

Flexia by Mario Cucinella

“Flexia è un gioco di percezioni tra il visibile, materico e colorato, e l’invisibile che diventa luce”: ispirata alla papiroflexia, la tecnica usata per piegare il papiro, Flexia richiama l’arte giapponese degli origami.

La lampada nasce dall’incontro tra il know-how illuminotecnico di Artemide e l’esperienza nella progettazione sostenibile di Mario Cucinella, il cui lavoro persegue una costante attenzione ai temi della sostenibilità concepita secondo un approccio olistico e declinata a ogni scala di progettazione.

Gople Outdoor by BIG

A partire dall’iconica silhouette del vetro, Gople si declina in nuove dimensioni e materiali per dar vita a differenti modi di far luce. BIG progetta una famiglia da outdoor che si inserisce con libertà e flessibilità negli spazi secondo un’interpretazione quasi nomade.

Il diffusore, realizzato in plastica, leggero e resistente, è l’elemento centrale del progetto che si combina a differenti elementi per portare la luce nello spazio dando vita alle quattro versioni di Gople Outdoor. Gople outdoor può essere facilmente spostata per interpretare in modi differenti gli spazi e seguire le esigenze della vita in esterni, è infinitamente reinterpretabile nel suo utilizzo in situazioni ogni volta nuove.

Gople portable by BIG

La famiglia Gople si amplia con una lampada portatile libera dalla rete per ben 26 ore, che rende ognuno autore della luce nel proprio spazio, ovunque esso sia. Ogni elemento è studiato per garantire ottime qualità della luce con un’alta efficienza e consumi ridotti.

Ai lunghi periodi di autonomia dalla rete corrispondono brevi tempi di ricarica e la luce emessa è morbida e diffusa, grazie alla possibilità di regolare 3 intensità per modellare differenti atmosfere. È perfetta per vivere contesti di luce quotidiani in uno spazio personale, ma anche per momenti di condivisione.

NUR Acoustic by Ernesto Gismondi

Nel 2016 Nur, iconica lampada della collezione Artemide, è stata reinterpretata in una nuova versione acustica. Oggi si aggiungono nuovi colori grazie all’innovazione nella tecnologia di stampaggio del feltro e ad una speciale verniciatura che non sminuisce le caratteristiche di assorbimento del materiale.

La scelta dei colori mantiene sempre l’interno bianco che valorizza la luce. Nur Acoustic riesce quindi a ricreare una perfetta qualità ambientale. Il suo corpo a campana è realizzato per segnare una territorialità non solo attraverso la luce ma anche con una qualità ambientale di controllo sonoro.

Discovery Space – Strumento di distanziamento sociale

discovery-space-01

Discovery Space, installata in verticale, diventa un perfetto elemento per separare postazioni di lavoro o tavoli di un ristoranti, che suddivide gli spazi non solo delimitando e proteggendo ma anche aggiungendo emozione e dinamicità alla percezione.

Discovery Space crea quinte capaci di modellare gli ambienti attraverso presenza e assenza data dai suoi diversi livelli di trasparenza. Introduce una nuova esperienza percettiva, delimita territorialità e sostiene il fluire dei ritmi delle attività, dei comportamenti e delle emozioni, supporta una corretta visione nelle diverse attività.

Foto copyright: Artemide – artemide.com

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.

Recommended Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search