Le sei “reliquie future” di Daniel Arsham

ArtobjectsInstallations

Relics in The Landscape

Sei sculture dell’artista newyorkese Daniel Arsham sono sparse per il Yorkshire Sculpture Park, la grande galleria all’aperto di West Bretton, in Inghilterra, come parte di una mostra che esplora l’inevitabilità del decadimento.

Con riferimenti alla cultura pop e alla storia dell’arte, “Relics in The Landscape”, in mostra fino al 30 settembre 2023, presenta enormi opere di bronzo patinato, incastonate con chiazze di forme metalliche e cristalline che appaiono come resti archeologici del nostro tempo, descritte dallo stesso artista come “reliquie future”.

Con il progredire della storia, tutti gli oggetti diventano antiquati e, in qualche modo, diventano tutti rovine o reliquie, in disuso o sepolti. Tra 1.000 anni, tutto ciò che possediamo diventerà inevitabilmente una di quelle cose. Non lo vedo particolarmente come dotato di una qualità apocalittica: è solo la marcia del tempo che avanza.

Daniel Arsham
Bronze Eroded Astronaut and Bronze Eroded Bunny
Bronze Eroded Astronaut
Bronze Eroded Venus of Arles
Unearthed Bronze Eroded Melpomene
Bronze Extraterrestrial Bicycle

Foto Copyright: Yorkshire Sculpture Park – ysp.org@yspsculpture@danielarsham

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Sculptures, Daniel Arsham, Garden.
Articolo di Andrea Ebbi

Andrea Ebbi

Artista, designer e fondatore di Objects. Il futuro è tutto da scrivere

Correlati
Daniel Arsham, l’archeologo del futuro

Daniel Arsham, l’archeologo del futuro

Le architetture moventi di Daniel Arsham

Le architetture moventi di Daniel Arsham

Scopri altri post
Bergamo si accende con l’installazione luminosa "Lights On"

Bergamo si accende con l’installazione luminosa “Lights On”

"A Natale basta il pensiero”. Le installazioni artistiche che stanno illuminando Milano sono una provocazione

“A Natale basta il pensiero”. Le installazioni artistiche che stanno illuminando Milano sono una provocazione

La National Gallery of Victoria celebra il Partenone con "Temple of Boom"

La National Gallery of Victoria celebra il Partenone con “Temple of Boom”

Realtà e iperrealtà nelle fotografie di diorami di Petros Chrisostomou

Realtà e iperrealtà nelle fotografie di diorami di Petros Chrisostomou

I paesaggi impossibili di Suzanne Moxhay

I paesaggi impossibili di Suzanne Moxhay

"Forever is now", la Necropoli di Giza è scenario dell’arte contemporanea site-specif

“Forever is now”, la Necropoli di Giza è scenario dell’arte contemporanea site-specif

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati