La città utopica di Michael Heizer, nel deserto del Nevada, apre finalmente le porte

ArchiobjectsLandscape

Un’utopia diventata realtà. È così che potremmo descrivere City, la colossale opera realizzata dall’artista americano Michael Heizer.

Una scultura site-specific, di Land Art si parla, che si esente per circa 2,5 km nelle terre desertiche del Nevada, dove già negli anni Settanta l’artista incise i suoi primi solchi, creando due canyon artificiali.

E allora quasi mezzo secolo di lavori e 30 milioni di dollari dopo finalmente l’opera ha preso forma e vita.

Portata a termine grazie al contributo dell’artista stesso e di numerose istituzioni artistiche americane, City è una città metafisica, dove la geometria e le linee rette si incontrano con le sinuosità del terreno e con l’andamento del paesaggio sconfinato.

La terra viene trattata in maniera diversa per differenziare le aree e le superfici, che vengono contenute da bassi cordoli in cemento e da platee che si estendono per numerosi mq, come a sottolineare la volontà dell’artista di creare dei momenti di pausa.

È infatti famosa l’opera di Heizer per il suo interesse nei confronti degli spazi, pieni e vuoti, delle forme concrete e delle forme rarefatte, dell’opera dell’uomo e di quella, grandiosa, della natura.

In linea con le leggi del cosmo e con le tracce delle popolazioni antiche che hanno vissuto qui luoghi City sembra essere uno scavo archeologico, un reperto antico, il ricordo lontano di un tempo che fu.

È sconvolgente come questa grandiosa opera possa sembrare sempre stata lì, a contatto con il deserto, come se un’astronave aliena l’avesse catapultata in quel luogo per essere abbandonata al passare del tempo e allo scorrere dei granelli di sabbia.

Un luogo senza tempo che ha finalmente preso vita.

City è visitabile dal 2 settembre 2022 su prenotazione all’indirizzo info@tripleaughtfoundation.org

Foto Copyright: Todd Heisler – todd-heisler.com

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Land Art, Michael Heizer.
Articolo di Francesca Longoni

Francesca Longoni

Giovane architetto d'interni. Attenta al mondo che mi circonda, in cerca di bellezza

Scopri altri post
Sea Organ di Nikola Bašić. L’uomo che ha dato voce al mare

Sea Organ di Nikola Bašić. L’uomo che ha dato voce al mare

Piscina das Marés, Álvaro Siza

Piscina das Marés, Álvaro Siza

La Land Art approda in Arabia Saudita con il progetto Wadi AlFann

La Land Art approda in Arabia Saudita con il progetto Wadi AlFann

La spettacolare bellezza delle chiese abbandonate in Italia

La spettacolare bellezza delle chiese abbandonate in Italia

Il monumento celebrativo della "New Dutch Waterline" di Gijs Van Vaerenbergh

Il monumento celebrativo della “New Dutch Waterline” di Gijs Van Vaerenbergh

Splendidi esempi di ponti pedonali sparsi per il mondo

Splendidi esempi di ponti pedonali sparsi per il mondo

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati