Il neo surrealismo pittorico di Julie Curtiss

ArtobjectsArt

Artista di spicco nel panorama dell’arte contemporanea, Julie Curtiss dipinge, con un linguaggio visivo fortemente simbolico, una femminilità inedita, fatta di cromie vivaci e stravaganti, di un surrealismo irriverente e dalle sfumature noir, che gioca in maniera illusoria e perturbante con la forma e con il colore.

Le protagoniste dei suoi quadri, senza volto, dalle capigliature elaborate – i capelli sono un particolare iterato nei lavori dell’artista francese – con i tacchi alti e le unghie laccate, colte in pose di vita domestica, mentre assaporano una tazza di tè, o con le loro sigarette fumanti, talvolta raffigurate solo per mezzo di piccoli dettagli anatomici abbinati  a elementi naturali, sfidano in maniera provocatoria i cliché di una femminilità stereotipata, alludendo a un’idea di donna primordiale, libera e in selvatica comunione con la natura, e appaiono ironiche, ambigue, sensuali, avvolte da un alone di mistero.

In my images, I enjoy the complementarity of humour and darkness, the uncanny and the mundane, grotesque shapes and vivid colours. I am interested in the various aspects that female identity can take, especially through the opposite notions of Nature and Culture. I like to represent smoking teacups and cigarettes, objects that call to mind a domestic, tamed image of women. On the other side, organic, ambiguous body parts allude to the archetype of a woman fused with nature and her animalistic drive.

Julie Curtiss

Nata a Parigi nel 1982, Julie Curtiss ha studiato all’Ėcole des Beaux-Arts prima di trasferirsi in Giappone e poi a New York, dove ora risiede e lavora.

Foto Copyright: Julie Curtiss – juliecurtiss.com@julietuyetcurtiss

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Pittura, Julie Curtiss.
Articolo di Alessia Cortese

Alessia Cortese

Fotografa freelance. Aspirante giramondo. Perdutamente innamorata di Max Ernst, Jane Austen e Georgia O'Keeffe. La musica è il mio pane quotidiano.

Scopri altri post
Agnieszka Nienartowicz, l'opera dentro l'opera

Agnieszka Nienartowicz, l’opera dentro l’opera

Le marine surreali di Joel Rea

Le marine surreali di Joel Rea

“The constructed self”. Genere, identità, appartenenza con Karen Navarro

“The constructed self”. Genere, identità, appartenenza con Karen Navarro

Ricreare dipinti famosi con i sassolini in spiaggia, Justin Bateman

Ricreare dipinti famosi con i sassolini in spiaggia, Justin Bateman

L'arte del legno di Willy Verginer, tra surrealismo e tematiche ambientali

L’arte del legno di Willy Verginer, tra surrealismo e tematiche ambientali

La pittura come espressione dell’Io, i ritratti introspettivi di Danielle McKinney

La pittura come espressione dell’Io, i ritratti introspettivi di Danielle McKinney

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati