Il corpo come tela di espressione negli autoritratti di Iness Rychlik

ArtobjectsPhotography

Iness Rychlik, fotografa di origini polacche ora residente a Londra, di cui abbiamo già parlato qui, esprime l’erotismo concettuale attraverso autoritratti fotografici in cui il suo corpo diventa la tela su cui lavorare.

Questa pratica artistica si trasforma in un medium per raccontare la sua esperienza personale con una rara forma di ipersensibilità cutanea, trasformando il disagio in un mondo parallelo, surreale e seducente.

Nei suoi ultimi lavori, ambientati sempre nell’Inghilterra vittoriana, continua la sua ricerca interiore, esplorando temi come il dolore, la solitudine e la vulnerabilità con sottigliezza ed eleganza, utilizzando il proprio corpo come un tela, creando simboli che evocano l’identità femminile.

Attraverso questa pratica, Iness Rychlik combina fragilità e forza, trasportando l’osservatore in una dimensione di mistero e desiderio.

Il mio obiettivo è trasmettere un senso di intimità e di profondità emotiva, lasciando al contempo spazio all’immaginazione, sia visivamente che metaforicamente.

Iness Rychlik

ARTIST. Iness Rychlik @inessrychlik

IMAGES © inessrychlik.com

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Sensuality, Portraits, Iness Rychlik.
Articolo di Andrea Ebbi

Andrea Ebbi

Artista, designer e fondatore di Objects. Il futuro è tutto da scrivere

Correlati
Gli autoritratti concettuali di Iness Rychlik

Gli autoritratti concettuali di Iness Rychlik

Scopri altri post
Ballerini per le strade di New York

Ballerini per le strade di New York

Le foreste inglesi di Ellie Davies

Le foreste inglesi di Ellie Davies

“Hello I’m Nora” di Emily Stein

“Hello I’m Nora” di Emily Stein

Le fotografie minimaliste di Stuart Allen

Le fotografie minimaliste di Stuart Allen

I ritratti decadenti di Steven Gindler aka Cvatik

I ritratti decadenti di Steven Gindler aka Cvatik

“Dad Time” di Callie Lipkin

“Dad Time” di Callie Lipkin

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati