I graffiti sulla Cappella a Ronchamp di Le Corbusier

ArchiobjectsArchitecture

Xavier Delory

Chissà come la prenderebbe Le Corbusier se potesse vedere cosa hanno fatto (digitalmente) alla sua Cappella a Ronchamp. Probabilmente niente di buono.

Si tratta di un lavoro artistico digitale che il fotografo belga Xavier Delory ha realizzato qualche anno fa per il semplice desiderio della scoperta e di accostare mondi estranei come quello del purismo di Le Corbusier a quello dei graffiti e della streetart.

Mondi che però forse non sono del tutto estranei. Già, perchè queste opere che rivestono l’architettura di Corbu sono state realizzate da lui stesso. Molte delle quali sotto forma di vandalismo nella villa E-1027 di Eileen Gray. Se non conosci questa storia leggi qui.

Inoltre, sebbene questa cappella appartenga al cento per cento all’ingegno dell’architetto svizzero fautore e promotore del movimento moderno e delle “macchine da abitare”, questo edificio non si può certo definire standard. Né nella forma né nell’atmosfera che comunica sia al suo interno che al suo esterno.

Quella di Xavier Delory potrebbe quindi essere tra le provocazioni meno provocatorie che si sarebbero potute fare a Le Corbusier.

Foto Copyright: Xavier Delory – xavierdelory.com@xavier_delory

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Street Art, Le Corbusier.
Articolo di Luca Onniboni

Luca Onniboni

Autore e fondatore di Objects., Archiobjects e Marketing For Architects. Esperto in comunicazione e appassionato di Architettura, Design e Marketing. E' anche un consulente, un nuotatore, un motociclista e un instancabile ricercatore

Scopri altri post
La cappella ispirata ad un origami nel paesaggio della Spagna centrale

La cappella ispirata ad un origami nel paesaggio della Spagna centrale

Il Panopticon nella prigione francese di Auntun

Il Panopticon nella prigione francese di Auntun

Majara Residence, il residence dei colori nel mare dell’Iran

Majara Residence, il residence dei colori nel mare dell’Iran

Cabine che scompaiono tra gli alberi

Cabine che scompaiono tra gli alberi

Architetture antropomorfe

Architetture antropomorfe

A Folkestone il primo skatepark multipiano al mondo, Holaway Studio

A Folkestone il primo skatepark multipiano al mondo, Holaway Studio

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati