I am winter, l’inverno che riscalda

ArtobjectsPhotography

I am winter

Tendo sempre di conferire in ciò che è la mia fotografia un’impostazione cinematografica, con l’intento di comunicare al diretto interessato un istante reale, come estrapolato e ricamato da uno dei mezzi emotivi più potenti al mondo quale il cinema.

Nella fotografia cerco di realizzare qualcosa in cui io possa realmente ritrovarmi e ciò risiede nelle piccole sfumature di contorno, nella delicatezza della solitudine.

paolo barretta

Sono da sempre una persona che impiega molte forze della quotidianità nella riflessione, nell’autoanalisi, nel percepire il mondo intorno come troppo pesante da poter portare sulle proprie spalle.

Ciò che mi caratterizza è un dualismo: una sorta di odio – amore leopardiano caratterizzato da speranza e rassegnazione, come se un meccanismo pre impostato alimentasse l’illusione per poi lasciarla bruciare nell’angolo più remoto di me.

Le mie fotografie parlano di ciò – di me – nel più profondo dell’anima che attratta dalla luce si inchina ad essa senza dar peso al tragitto.

Solitudine, inquietudine e una delicata nostalgia cosmica sono i miei temi ricorrenti, sono il mio modo di esorcizzare il cumulo di vestiti in disordine chiusi nell’armadio interno del mio petto.

Ma non solo; anche la speranza, come uno sguardo, il colore del sole sulla pelle, l’affascinante sentimentalismo legato alla perdizione dell’essere.
Il dualismo di me.

Ciò in cui rivedo me stesso è nell’istante silenzioso che precede o anticipa un evento, come se qualcosa stesse perennemente per accadere; come se qualcosa fosse appena finito per sempre.

La figura umana è per me essenziale, ma anche la composizione geometrica a cui conferisco molta importanza come la stessa palette cromatica che ritengo essere la mia più grande ricerca fotografica. Colori pastello, dal sapore analogico, tendenzialmente freddi anche nel tepore del calore.

paolo barretta
I am winter
I am winter
paolo barretta
paolo barretta

Post di Paolo Baretta

Foto Copyright: Paolo Baretta

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Scopri altri post
La casa come teatro di creatività, la staged photography di Arunà Canevascini

La casa come teatro di creatività, la staged photography di Arunà Canevascini

Quello che le donne non dicono. Tra mente e corpo con Lin Yung Cheng

Quello che le donne non dicono. Tra mente e corpo con Lin Yung Cheng

I flussi dei ghiacci di Jan Erik Waider

I flussi dei ghiacci di Jan Erik Waider

L'arte della provocazione, le fotografie di Kostis Fokas

L’arte della provocazione, le fotografie di Kostis Fokas

Corpo umano e natura, “Hierophanies” di Bear Kirkpatrick

Corpo umano e natura, “Hierophanies” di Bear Kirkpatrick

Future is Female. Le donne della nuova generazione ritratte da Laura Lobos

Future is Female. Le donne della nuova generazione ritratte da Laura Lobos

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati