Gli sconosciuti di Gideon Rubin

ArtobjectsArt

Stella nascente della scena artistica internazionale, Gideon Rubin è un pittore israeliano contemporaneo, noto per i suoi ritratti senza volto di uomini e di donne colti in momenti di intimità.

C’è nostalgia nelle opere di Rubin, poeta della vita quotidiana, di visioni fuggevoli e memorie sfuocate, di personaggi anonimi eppure familiari, immortalati in pose contemplative di squisito impatto emozionale: facce disumanizzate, denudate dei dettagli fisiognomici e della loro individualità, in cui lo spettatore è libero di specchiarsi e immedesimarsi, colmando il vuoto d’identità con i propri ricordi e sentimenti.

I soggetti ritratti da Gideon Rubin – ispirati a vecchie fotografie di sconosciuti che l’artista ha raccolto in tutto il mondo – sono sagome fantasmatiche, solo lievemente abbozzate: una congerie di pennellate grossolane, dense e granulose, applicate sulla tela con estrema libertà formale, in un ventaglio cromatico fatto di tinte sabbiose in dialogo con i grigi, i blu e i bruni, un impasto materico che dona alle sue raffigurazioni pittoriche una drammatica e inafferrabile effusione di mistero.

Our mannerism, style, the way we dress, walk etc. We ‘read’ each other and any human portrait, by first and for-most our facial features and then everything else. I’m interested in reversing this process, everything else comes first and then leave an opening, a question mark. an untold story. For me, the act of erasing is as important and positive as a mark making.

– Gideon Rubin

Nipote del famoso pittore Reuven Rubin, Gideon è nato nel 1973 a Tel Aviv, in Israele. Ha studiato alla School of Visual Arts di New York, e poi alla Slade School of Fine Arts di Londra.

Rubin ha all’attivo numerose mostre personali e collettive a livello internazionale, ed è rappresentato dalla Galerie Karsten Greve, dalla Hosfelt Gallery e dalla Alon Segev Gallery. Attualmente vive e lavora a Londra.

Foto Copyright: Gideon Rubin – gideonrubin.com

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Surrealism, Gideon Rubin.
Articolo di Alessia Cortese

Alessia Cortese

Fotografa freelance. Aspirante giramondo. Perdutamente innamorata di Max Ernst, Jane Austen e Georgia O'Keeffe. La musica è il mio pane quotidiano.

Scopri altri post
Quando il concetto supera la forma, le sculture di Johannes Wald

Quando il concetto supera la forma, le sculture di Johannes Wald

Le farfalle di Mantra sui muri delle città

Le farfalle di Mantra sui muri delle città

Le affascinanti sculture in marmo di Jacopo Cardillo

Le affascinanti sculture in marmo di Jacopo Cardillo

Colore e sintesi formale. I nudi femminili di Caroline Walls

Colore e sintesi formale. I nudi femminili di Caroline Walls

Thomas Houseago, una nuova figurazione scultorea

Thomas Houseago, una nuova figurazione scultorea

L'arte in collaborazione con le Api, Ava Roth

L’arte in collaborazione con le Api, Ava Roth

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati