Fuorisalone 2022. Il viaggio sensoriale all’interno del design contemporaneo e dei materiali eco-sostenibili

DesignobjectsDesign

Giornate frenetiche, Milano in fermento, eventi giornalieri e inaugurazioni. Il Fuorisalone 2022 sembra essere tornato al suo splendore pre-covid, quando la città brillava e il design fruiva fra le sue vie.

Quest’anno lo spazio di pertinenza del design si dilata, non si limita ai distretti centrali, storici, ma si sposta nelle periferie a contatto con le realtà industriali e con i luoghi abbandonati della città. Il design contemporaneo e le linee essenziali dei brand creano un dialogo proficuo con le rovine, con le fabbriche e con i muri disastrati di ex ospedali, ex industrie e ex complessi produttivi.

Da Alcova, a Flos in via Orobia, da Baranzate Atelier presso la ex fabbrica Necchi, passando per i distretti storici, Brera, 5vie, Ventura Centrale e Tortona.

Il cuore di Milano pulsa, ma anche le sue periferie.

La sostenibilità che guida come filo conduttore il Fuorisalone è stata affrontata in numerose declinazioni, a partire dalla scelta delle location fino a quella dei materiali e delle modalità di esposizione.

Legno, carta, essenze naturali e piante, fanno da protagonisti a questa edizione estiva che ci regala profumi, sensazioni e viaggi immersivi all’interno di mondi inesplorati che tentano di ricucire il contatto con l’ambiente.

Se i brand di design che siamo abituati a conoscere tentano di raccontare i loro prodotti utilizzando linguaggi semplici, quasi primitivi, sbocciano invece tante realtà più piccole che si impongono come ibridi fra design e arte contemporanea.

Un altro tema che viene sviscerato è quello del tempo, il tempo presente e il tempo passato che vengono ripuliti da una patina polverosa per fare spazio al tempo futuro.

L’innovazione è alle porte, la leggerezza e l’organicità dei materiali diventano i punti di partenza per il design del futuro.

Foto Copyright: Francesca Longoni – @francilongoni

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Milano, Fuorisalone, mdw22.
Articolo di Francesca Longoni

Francesca Longoni

Giovane architetto d'interni. Attenta al mondo che mi circonda, in cerca di bellezza

Correlati
I migliori eventi del Fuorisalone 2022 alla Milano Design Week

I migliori eventi del Fuorisalone 2022 alla Milano Design Week

Scopri altri post
Il fenomeno Patricia Urquiola

Il fenomeno Patricia Urquiola

I migliori eventi del Fuorisalone 2022 alla Milano Design Week

I migliori eventi del Fuorisalone 2022 alla Milano Design Week

Pono, la sedia fai da te per bambini del designer Alessandro Simone

Pono, la sedia fai da te per bambini del designer Alessandro Simone

Changing Atmosphere, la bottiglia da vino che diventa design

Changing Atmosphere, la bottiglia da vino che diventa design

Il design istintivo e sostenibile di Studio Terre

Il design istintivo e sostenibile di Studio Terre

La scienza del colore e della luce nel design di Sabine Marcelis

La scienza del colore e della luce nel design di Sabine Marcelis

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati