Casa Etérea. L’architettura come specchio del paesaggio

ArchiobjectsHouses

Prashant Ashoka

In Messico, fra le stelle e la terra nasce la Casa Etérea, un progetto voluto dalla mente del designer e scrittore Prashant Ashoka.

A pochi km dal sito UNESCO di San Miguel de Allende, a contatto con le pendici del vulcano Palo Huérfano, la casa di 75 metri quadrati si ispira all’architettura emozionale di Luis Barragàn che sconfina i canonici modelli dell’architettura per andare incontro a un concetto rivoluzionario che abbraccia il paesaggio circostante.

Frutto di un flusso continuo su un unico livello, che non prevede setti divisori negli interni, il progetto è un susseguirsi, dinamico, di funzioni che dialogano l’una con l’altra.

È in questa visione fluida che il progetto abbraccia la natura e il paesaggio circostante, che non accetta interruzioni, nemmeno nel dialogo con il patio esterno e con la piscina.

Se la composizione volumetrica della casa va incontro alle leggi del pathos e della natura, la caratteristica principale che attrae è di sicuro il trattamento delle superfici esterne: Casa Etérea è infatti rivestita da pannelli specchiati che riflettono il paesaggio circostante, permettendo all’architettura di scomparire all’interno della vastità della natura.

Per non risultare pericolosa per la fauna locale il rivestimento è ultravioletto, così da renderlo visibile alla vista degli animali, rimanendo però riflettente all’occhio umano.

L’idea era quella di creare una casa connessa con la natura. Quindi l’elemento della sostenibilità è stato fondamentale per ottenere un’integrazione davvero completa con l’ambiente». 

Prashant Ashoka

Nascosta così all’interno del landscape la casa è inoltre dotata di un sistema di autosufficienza energetica, tramiti i pannelli solari e un sistema di raccolta dell’acqua piovana che la definisce come un modello unico nel suo genere.

La luce diventa un elemento strutturale di questo progetto, perché distorce la prospettiva del dove inizia l’osservatore e dove finisce il paesaggio. Con questo gioco di luci e di dimensioni volevo trasmettere un profondo senso di soggezione verso la natura più selvaggia e porre interrogativi sul ruolo – importantissimo – che abbiamo nella conservazione dei nostri ecosistemi.

Prashant Ashoka

Foto Copyright: casaeterea.com

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Messico, Casa Etérea.
Articolo di Francesca Longoni

Francesca Longoni

Giovane architetto d'interni. Attenta al mondo che mi circonda, in cerca di bellezza

Scopri altri post
La villa di Robert Downey Jr. omaggio al metodo Dante Bini

La villa di Robert Downey Jr. omaggio al metodo Dante Bini

La casa in un cubo introspettivo

La casa in un cubo introspettivo

La residenza in Messico che sorge dal paesaggio

La residenza in Messico che sorge dal paesaggio

Una casa lineare, minimal e semi-ipogea nel Ghent

Una casa lineare, minimal e semi-ipogea nel Ghent

Un "Meteorite" nella Finlandia orientale, Ateljé Sotamaa

Un “Meteorite” nella Finlandia orientale, Ateljé Sotamaa

Casa Loba, un contrasto nella natura

Casa Loba, un contrasto nella natura

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati