Melitta Baumeister, la nuova visionaria newyorkese

melittabaumeistercop2

29 anni, newyorkese di origine tedesca, è portavoce di una moda nuova, minimalista e concettuale. E’ Melitta Baumeister, finalista all’edizione 2016 del Premio LVMH.

Prima di vedere le sue creazioni, è giusto sapere come nascono.

Le illustrazioni sono il frutto del minuzioso lavoro della stilista con Paul Jung, fotografo. I due, legati da uno spirito visionario ed anticonformista, in “Material Turn” rappresentano elementi visual accostati a capi indossati, raccontandone la propria visione creativa.

Amante della scultura, ama lavorare la plastica, il silicone, la pelle imbottita ed altri materiali tecnici. L’idea che i suoi capi siano creati con un singolo “pezzo” le trasmettono la sensazione di lavorarli come uno scultore lavora su una scultura.

I think it’s funny when I’m in the studio working with plaster and then somebody asks me what I do and I’m like ‘Fashion.

-Melitta Baumeister

Solo dopo aver conosciuto il suo modo di lavorare, si può parlare delle sue collezioni. Geometriche, scultoree, minimal. Le forme audaci, oversize, asimmetriche ne definiscono lo stile.

La sua è una continua ricerca e sperimentazione su modelli, silhouette e materiali. Non si ferma mai. Ed è proprio questo che rende Melitta straordinaria.

Who are your heroes in the creative industry?

Those who have a strong voice, who dare, who have their eyes open, who question.

Foto Copyright: Melitta Baumeister  – VFiles

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.